L’ACCOGLIENZA

La settimana appena trascorsa è stata dedicata interamente all’accoglienza con attività giocose, di dialogo ed espressive.

Noi, che ormai siamo gli alunni più grandi del nostro plesso, ci siamo impegnati per far sentire a proprio agio e benvenuti i piccolini delle due classi prime: prima abbiamo colorato e donato loro dei segnalibri di buon augurio…

segnalibri

 

e abbiamo giocato con loro in salone con vari giochi che ci hanno permesso di conoscerci meglio.

giochi

 

Poi ci siamo divertiti a colorare dei piccoli burattini

burattini

e, lavorando per gruppi, abbiamo inventato delle scenette che, con i burattini, abbiamo proposto agli altri bambini del plesso. Ci siamo divertiti!

Un lavoro tutto per noi è stato invece quello di dare una identità alla classe realizzando il cartellone da appendere alla porta:

cartellone

Il messaggio è chiaro: ognuno di noi è unico, ma la diversità diventa ricchezza, completezza, armonia, se si collabora per raggiungere insieme gli obiettivi.

Sugli obiettivi che ci proponiamo di raggiungere quest’anno, vi aggiorneremo man mano in questo blog…

OMAGGIO A MATISSE

Ultimo giorno in quarta. Abbiamo chiuso il nostro anno scolastico con una divertente attività di collage ispirata alle opere di Matisse, che con l’arte esprimeva la sua gioia di vivere.
Quali colori, meglio di questi, potevano comunicare la gioia delle vacanze finalmente arrivate?

Armati di fogli colorati, forbici e colla, ci siamo dati da fare e abbiamo “colorato” un angolo della nostra aula. Non è d’effetto?

omaggio_a_Matisse

 

Chi vuole, può ancora divertirsi a creare delle composizioni, magari sostituendo le forbici con il mouse! Chi vuol provare?

In ogni caso… arrivederci in quinta!

 

COME MONDRIAN

Dopo varie attività che ci hanno portato a comprendere quanto le linee e i colori possano essere espressivi, abbiamo osservato varie opere del pittore olandese Piet Mondrian.
Egli creava composizioni con forme geometriche: con i colori primari e con le linee orizzontali e verticali cercava di rappresentare gli elementi essenziali della realtà e di comunicare equilibrio e armonia.

Noi abbiamo giocato ad imitarne lo stile, prima colorando una struttura già pronta scaricata dal sito scrapcoloring, poi creando noi stessi la struttura e cercando di colorarla in modo armonioso ed equilibrato. 

come Mondrian sul quaderno

Oggi abbiamo avuto il tempo di giocare ad imitare Mondrian anche alla LIM.

come Mondrian, alla LIM

 

Abbiamo provato tutti e riempito una cartella con i nostri tentativi più o meno riusciti.
Ciò che abbiamo capito è che non è facile come sembra distribuire i colori in modo equilibrato!

composizioni in stile Mondrian

 

GRAFFITI E PITTURE RUPESTRI

Argomento affascinante, quello dell’arte rupestre preistorica, che è possibile approfondire con una visione virtuale grazie al materiale reperibile in rete.
Ecco una scelta adatta ai bambini:

cliccando qui, si può effettuare una visita virtuale delle grotte francesi di Lascaux,
mentre il filmato seguente mostra le grotte Chauvet, sempre in Francia:

Quest’altro filmato invece ci presenta le grotte di Altamira in Spagna:

COME ARCIMBOLDO

Alla fine dello scorso anno scolastico, nel nostro percorso di arte e immagine sul ritratto, osservammo vari ritratti eseguiti dal pittore italiano del Cinquecento Giuseppe Arcimboldo, e ci soffermammo in particolare su Vertumno.
Ci colpirono l’originalità e la creatività di questo pittore: non avevamo mai visto prima ritratti realizzati utilizzando frutta, fiori, ortaggi, pesci e altre cose di questo genere!

Ci siamo poi ritrovati anche sul libro di compiti per le vacanze estive alcune pagine dedicate all’Arcimboldo e una proposta di attività: dei collages che abbiamo realizzato con gran divertimento.

.ritratti_collage

 

Tornati a scuola abbiamo ripreso l’argomento e realizzato alla LIM altri ritratti in “stile Arcimboldo”.

ritratto_digitale

 

Ne sono risultati degli strani personaggi che sicuramente diventeranno i protagonisti di storie fantastiche tutte da inventare!

Patato_Granfrutta

Pomodoro_Carciofello

 

 

EVVIVA I LIBRI!

Nei primi tre giorni dedicati all’accoglienza, riuniti tutti insieme in salone abbiamo cominciato ad imparare un’altra bella canzone dedicata ai libri: “IL LIBRO” di angelo Branduardi, che ci ricorda come i libri sollecitano la nostra immaginazione.

Anche di questa canzone ci è piaciuta l’animazione. Chi vuole la può rivedere qui sul blog:

BENTORNATI!

Ed eccoci arrivati IN TERZA!
E’ stato bello rivedere i vecchi compagni di classe e conoscere i nuovi. Qualcuno ancora mancava, ma fra pochi giorni ci saremo di nuovo tutti.

Come sempre, il primo giorno di scuola, veniamo accolti  in salone, prima dalle maestre, e poi da qualche buffo personaggio che ci parla dal teatrino dei burattini.

in_salone

 

Oggi nel teatrino si è affacciato un… Libro Tino  veramente simpatico. Ci stava ricordando che molto presto parteciperemo al festival Tuttestorie; ci prometteva tanti bei racconti che ci faranno volare con la fantasia e tanti incontri con gli autori di queste storie, quando è comparso all’improvviso un certo topo Lino che… se lo voleva mangiare! E pagina per pagina!

libroTino_topoLino

Povero Libro Tino! Per fortuna noi bambini lo abbiamo difeso! E  abbiamo spiegato a topo Lino che i libri sono importanti, e non si gustano mangiandoli, ma leggendoli!
Anzi, per capire meglio l’importanza della lettura, abbiamo guardato tutti insieme, noi bambini, libro Tino e topo Lino, il cartone animato del “Topo con gli occhiali”.

Eccolo qua il filmato per chi vuole vederlo ancora e memorizzare meglio la canzoncina.

Più tardi, in attesa di conoscere quali bei libri dovremo leggere, abbiamo colorato e ritagliato i segnalibri che terremo tra le pagine delle nostre storie preferite.

segnalibri

 

Il segnalibro ribadisce con le parole della canzone che

“I libri sono ali che aiutano a volare
i libri sono vele che fanno navigare
i libri sono inviti a straordinari viaggi
con mille personaggi l’incontro sempre c’è”

STILE MODIGLIANI

Nella storia dell’arte sono famosi i ritratti eseguiti da Amedeo Modigliani; i suoi ritratti sono riconoscibili per le teste allungate, i volti stilizzati, i colli lunghi ed eleganti.

Dopo aver osservato numerosi suoi ritratti, abbiamo provato anche noi ad eseguirne qualcuno imitando il suo stile.

Abbiamo provato a ritrarre maestra Cristina…

ritratti_di_maestra_Cristina

e maestra Letizia.

ritratti_di_maestra_Letizia

 

Qualcuno si è impegnato a ritrarre anche il proprio compagno di banco.

compagni_di_banco