SCUOLA IN FATTORIA

 

La nostra giornata scolastica oggi non si è svolta tra i banchi di scuola, ma a contatto con la natura e i suoi prodotti, nella Fattoria didattica di Tupei, alla scoperta di “tradizioni, saperi e sapori” del nostro territorio.

La fattoria si trova aTupei, località che dà il nome anche al rio che la percorre prima di sfociare in mare a sud-est di Calasetta.
Nell’azienda ci sono un uliveto, campi coltivati ad avena e spazi coperti da vegetazione spontanea: olivastri, lentischi, mirti, cisti, palme nane…
La nostra esplorazione della fattoria è cominciata quando ci è stato chiesto di confrontare e riconoscere vari rametti tagliati da queste piante della macchia mediterranea.

 

riconoscimento_rametti

 

Nella fattoria inoltre si allevano capre, per la carne e per il latte, e cavalli, per il maneggio.

caprette

 

cavalli

 

Con questa prima visita abbiamo iniziato il percorso didattico “Dal grano al pane”, che concluderemo con una seconda visita fra un mese.
Con una lezione teorica ci sono stati descritti il grano ed altri cereali e abbiamo potuto vedere, toccare e confrontare i vari chicchi e le loro farine.

chicchi

farine

toccare_i_chicchi

 

La parte più divertente è stata però quella laboratoriale, quando siamo stati guidati all’avvio della preparazione della pasta madre: in una ciotola abbiamo unito semola di grano duro, un goccio d’olio e uno di miele, acqua tiepida e abbiamo impastato il tutto pazientemente fino a far raggiungere all’impasto la consistenza desiderata.

pasta_madre

Il nostro impasto ce lo siamo portato via in un bicchiere di plastica, con l’impegno di continuare il lavoro, così come lo si faceva in passato, rinfrescando quotidianamente la pasta per poterla utilizzare dopo almeno 13 giorni. La pasta madre infatti, per essere pronta, ha bisogno di tempo, pazienza e costanza. la_nostra_pasta_madre

 

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>